INDUSTRIA DEL LUSSO E MERCATO AZIONARIO DEL METAVERSO

Di Romano Lupi

MONACO.  Uno dei temi di investimento più in voga nel mercato azionario ultimamente paiono essere le azioni del metaverso. In particolare, l’industria del lusso che caratterizza quella vetrina mondiale che e’ Monaco Monte-Carlo finira’ per beneficiare oltremodo dell’avvento del Metaverso.  Infatti, sono ormai molti brands come Rolex, Hermès, VMH Moet Hennessy, Louis Vuitton, Burberry e Gucci, per non parlare della Ferrari 296 GTB, a correre verso il mondo della realta’ digitale. E non e’ affatto escluso che uno show come TOP MARQUES Monaco, definito “il salone automobilistico più esclusivo del mondo” dal New York Times, che si tiene annualmente nel cuore del Principato di Monaco, indiscussa capitale internazionale del lusso, dedichi un intero settore a quella rivoluzionaria innovazione.   I team di Morgan Stanley, premiatissima  da tutte le principali agenzie di rating come una delle società più innovative al mondo, vedono nel Meta un’enorme opportunità di sviluppo.“I flussi di entrate dei media digitali sono ancora trascurabili per i marchi di lusso ma riteniamo che questo stia per cambiare, perche’ il Metaverso si sta sviluppando velocemente. NFT (Non-fungible token) e giochi sociali (giochi online e codivisioni, a cui partecipano avatar dei partecipanti, tra gli altri) sono due opportunità a breve termine per i marchi di lusso”, affermano gli specialisti della banca americana. I token non fungibili e i giochi sociali, affermano, potrebbero aggiungere fino a 55 miliardi di dollari al mercato indirizzabile totale del settore. Dovrebbero quindi far crescere il mercato potenziale per i gruppi del lusso di oltre il 10% entro otto anni e aumentare il profitto prima di interessi e tasse del settore di circa il 25%. “Riteniamo che l’intero settore trarrà beneficio dall’avvento del Metaverso, e parliamo sia dei marchi del lusso cosiddetto ‘soft’ (prêt-à-porter, pelletteria, calzature, ecc.) sia del cosiddetto lusso “hard” (auto, gioielleria e orologeria, high fashion)” sottolineano a Morgan Stanley.  Lo spazio della realtà virtuale ha fatto parte di  romanzi e di film di fantascienza gia’ da tempo. E grazie ai progressi nella tecnologia della realtà virtuale (VR) e alla potenza di calcolo, questa finzione sta lentamente diventando realtà.  Che si parli di realtà aumentata (AR), VR o intrattenimento digitale, l’ultimo aggiornamento di Facebook (NASDAQ: FB) ha lanciato un’onda d’urto nella tecnologia. Il gigante della tecnologia ha fatto notizia alla fine di ottobre, annunciando che stava cambiando il suo nome in Meta come parte del suo nuovo obiettivo di costruire un metaverso. Il concetto prevede la costruzione di ambienti virtuali online integrati in cui le persone vivono, lavorano e giocano. Comunque, il Metaverso non è qualcosa creato da Facebook. È qualcosa che esiste da anni. Quindi cos’è esattamente il Metaverso? Secondo l’enciclopedia Treccani, metaverso e’ il termine coniato da Neal Stephenson nel romanzo cyberpunk “Snow crash” del 1992, per indicare uno spazio tridimensionale all’interno del quale persone fisiche possono muoversi, condividere e interagire attraverso avatar personalizzati. Il metaverso viene descritto come un enorme sistema operativo, regolato da demoni che lavorano in background, al quale gli individui si connettono trasformandosi a loro volta in software che interagisce con altro software e con la possibilità di condurre una vita elettronica autonoma. Il metaverso è regolato da norme specifiche e differenti dalla vita reale e il prestigio delle persone deriva dalla precisione e dall’originalità del rispettivo avatar. Si è parlato di metaverso per definire le chat tridimensionali e i giochi di ruolo multiplayer online.  Fondamentalmente, è un’area che funziona come l’Internet a cui siamo abituati, ma in cui i nostri avatar potrebbero navigare e partecipare. Per chi ha visto il film “Ready Player 1”, questo è probabilmente uno dei migliori esempi di come il metaverso si fonde con il mondo reale. Insomma, il Metaverso ha molte potenzialità per diventare finanziariamente importante quanto Internet, se non lo e’ gia’… Infatti, oltre a Morgan Stanley, anche Bloomberg Intelligence ha stimato che il mercato globale del Metaverse potrebbe raggiungere gli 800 miliardi di dollari entro il 2024. Ma quali sono le aziende che danno buone opportunita’ d’investirci del denaro? Poiche’ molti titoli del Metaverso sono diventati oggi una priorità nel mercato azionario, eccone cinque tra i piu’ validi. ROBLOX è la piattaforma di intrattenimento online probabilmente più vicina a un metaverso sociale oggi esistente. In sostanza, l’azienda è alimentata da una comunità globale di milioni di sviluppatori che producono le proprie esperienze multiplayer immersive utilizzando Roblox Studio, il suo intuitivo strumento di progettazione desktop. Continua inoltre a classificarsi tra le migliori piattaforme di intrattenimento online per un pubblico di età inferiore ai 18 anni ed è formato esclusivamente dalla sua comunità di utenti e sviluppatori. Vedendo come la società continua a innovare come pioniera del suo metaverso, gli investitori dovrebbero considerare di investire in azioni RBLX. UNITY software dispone di uno dei due principali motori di videogiochi 3D, che consente ai progettisti di personalizzare il modo in cui i giocatori si muovono e interagiscono nei loro giochi. Nel complesso, praticamente tutti i migliori giochi nel mercato globale dei videogiochi si basano molto sulla tecnologia Unity. A sua volta, questo potrebbe rendere U-action un must per gli investitori che desiderano scommettere sulla ludicizzazione del metaverso. Recentemente, Unity ha firmato una partnership con Tripolygon, un servizio di modellazione 3D incentrato sulle applicazioni del metaverse. In effetti, questa notizia arriva appena dopo il lancio della piattaforma Unity Gaming Services (UGS). Con UGS, Unity consente ai creatori di sviluppare contenuti 2D e 3D per dispositivi AR e VR insieme ad altri dispositivi consumer intelligenti. Oltre a ciò, UGS facilita anche i lanci multipiattaforma. Ciò consentirebbe agli sviluppatori di videogiochi di accedere a mercati di giochi più ampi, fornendo maggiori incentivi per utilizzare le offerte di Unity.  FASTLY: come il cloud computing, il metaverso avrà bisogno di molte soluzioni informatiche all’avanguardia per realizzarlo. Ed è qui che entra in gioco Fastly. Gestisce rapidamente una piattaforma edge “IT Infrastructure as a Service” (IaaS) che porta server e altre apparecchiature alla fonte di creazione dei dati. In breve, aiuta a ridurre la latenza di decentralizzazione. Proviamo ad immaginare l’enorme quantità di trasferimento di dati necessaria per creare il mondo virtuale in tempo reale. Senza soluzioni IT (Information Technology)  all’avanguardia, questi tipi di applicazioni possono essere difficili da utilizzare. Oltre alle sue prospettive come titolo del metaverso, FSLY svolge anche un ruolo di crescita interessante nella continua espansione del cloud computing. Alcuni vedono l’informatica avanzata come un settore che potrebbe raggiungere una cifra stimata di 15,7 miliardi di dollari entro il 2025. La crescente adozione di dispositivi IoT porterà l’informatica avanzata in primo piano. Con un vantaggio nell’informatica avanzata e nelle reti di distribuzione dei contenuti, Fastly è sicuramente ben posizionata per il futuro. AUTODESK è una società di software che realizza software e prodotti innovativi. In effetti, circa il 70% del business di Autodesk proviene da software di progettazione architettonica, ingegneristica e di costruzione (AEC). Ingegneri e architetti utilizzano l’applicazione Autodesk per progettare virtualmente edifici 3D e progetti infrastrutturali. Dalle costruzioni alle automobili e agli smartphone, molti sono i professionisti che hanno utilizzato il software Autodesk per creare i prodotti che noi oggi prediligiamo. Ma non è tutto,  ciò che colpisce è che Autodesk ora offre una vasta gamma di prodotti progettati specificamente per la creazione di animazioni 3D ed edifici in realtà virtuale e realtà aumentata. E questo sembra perfettamente adatto alla costruzione del Metaverso. NVIDIA è stata spesso una delle preferite dagli investitori alla ricerca dei migliori titoli di semiconduttori a lungo termine da acquistare. Poiché l’azienda produce chip di elaborazione grafica e video per l’informatica di fascia alta e l’intelligenza artificiale, i suoi prodotti la rendono un potente attore nel mondo azionario del metaverso. I chip NVIDIA potrebbero svolgere un ruolo cruciale nel fornire l’enorme quantità di potenza di elaborazione di cui avrà bisogno il Metaverse. Infatti, i chipset NVIDIA si trovano già in una varietà di server e altri computer centralizzati necessari per eseguire calcoli complessi. Inoltre, NVIDIA sta anche creando la propria piattaforma metaverse, chiamata Nvidia Omniverse, utilizzata per connettere mondi 3D in un universo virtuale integrato. Ha una vasta gamma di applicazioni aziendali, che vanno dalla collaborazione progettuale, alla simulazione dell’architettura del mondo reale, agli strumenti di addestramento dei robot.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

%d bloggers like this: